PanicoLogotypeDEF-1
{
zeiss-logo-rgb

Dr. Claudio Panico 
Corso Vittorio Emanuele II, 62 - 10121 Torino (TO) - tel. 011 542593 - oculistapanico@gmail.com

P.Iva 02790720011

WEBIDOO-LOGOFOOTER

Farmed by WEBIDOO

FEMTOLASIK: l'evoluzione "ti fa bella"

Puoi imparare a convivere per sempre con i tuoi difetti… Oppure puoi correggere quelli della vista ;-) Per eliminare ipermetropia, astigmatismo e presbiopia c’è la Femtolasik, un’innovativa tecnica di chirurgia laser, precisa, senza bisturi, senza dolore!

 

La Femtolasik è un’evoluzione della tecnica Lasik, un compromesso unico tra la PRK e la LASIK, che raccoglie i vantaggi delle due tecniche ed elimina gli svantaggi!  

Se la Lasik consente di sollevare il flap corneale per agire sul tessuto sottostante solo attraverso un microcheratomo, un bisturi montato su un congegno meccanico ad ingranaggi, la femtolasik permette invece di separare e sollevare delicatamente la lamella corneale attraverso un laser a femtosecondi.

IL FEMTOLASER

È un precisino.

Il femtolaser emette milioni di microbolle che dilatandosi separano dolcemente i tessuti alla profondità programmata, senza produzione di calore. Il trattamento avviene sotto la guida di un microscopio operatorio e il laser a femtosecondi è sempre controllato da un computer: questo consente di agire esclusivamente sul piano corneale che è stato messo a fuoco, lasciando intatto il tessuto corneale attraversato, e di eseguire qualunque geometria di taglio.

Il chirurgo può personalizzare al massimo il trattamento, può dimensionare il diametro, la profondità, l’angolazione della lamella corneale a seconda della forma e delle dimensioni dell’occhio che ha davanti e in questo modo può operare anche su occhi con cornee sottili o difetti elevati, scartati da altre tecniche.
 

Il Laser non è per tutti.

Verifica di essere idoneo all'intervento.

 

40 test in un'unica visita di 2h per scoprire subito se sei idoneo al trattamento Laser.

È veloce, non sbrigativo! 

Il laser a femtosecondi è in grado di emettere impulsi di 1 micron di diametro, alla frequenza di un milionesimo di miliardesimo di secondo. Il nome si rifà proprio alla durata dell’impulso che è dell’ordine dei femtosecondi (1 Femtosecondo = 10 alla - 15 secondi ). Giusto per avere un termine di paragone: 1 femtosecondo è il tempo necessario ad un elettrone per passare da un atomo all’altro! Considerando la formula Potenza = Energia/Tempo è facile intuire che, grazie ad una durata dell’impulso così breve, di pochi Femtosecondi, è possibile usare sulla cornea bassissimi livelli di energia.

 

Quindi, in pochi minuti viene eseguito il trattamento nei 2 occhi e la durata degli impulsi del femtolaser è al massimo di 21 secondi per occhio.

 

DSC0866

È un buono: non fa male a nessuno.

Senza bisturi significa senza dolore, una priorità per noi!

 

Ma oltre all’assenza di taglienti c’è di più: il trattamento con il laser a Femtosecondi non provoca nessun aumento della pressione oculare. Inoltre i pazienti continuano a vedere durante tutta la durata dell’intervento e hanno la stessa sensazione che si prova inserendo una lente a contatto morbida nell’occhio: assoluto comfort e tranquillità.

 

Dopo l’intervento si può provare, al massimo per qualche ora, un po’ di fastidio e lacrimazione. Ma già dal giorno dopo, in genere, c’è una normale ripresa delle quotidiane attività! Se il trattamento viene effettuato il venerdì, si può tranquillamente riprendere a lavorare 3 giorni dopo, il lunedì. E prima?

Nessuna anestesia, “poche gocce di collirio e il femtolaser va giù”!

Dimenticarsi gli occhiali per sempre, è facile quanto sembra.

PRENOTA UNA VISITA 

Compila il form , verrai ricontattato quanto prima per confermare la disponibilità.